IC FIDENAE

Un aiuto per la scelta giusta

Print Friendly, PDF & Email

Venerdì 16 novembre 2018 le classi terze hanno incontrato il pedagogista ed educatore Pierluigi Ricci il quale, attraverso la sua capacità comunicativa semplice e diretta, ha coinvolto i ragazzi in una riflessione critica circa la responsabilità di compiere delle scelte. L’attività è stata proposta nell’ambito del progetto di orientamento soprattutto in vista della scelta della scuola superiore che coinvolge appunto i ragazzi in uscita dalla scuola media. Il lavoro sull’orientamento viene portato avanti nell’Istituto in più modi: sia attraverso attività svolte in classe con gli insegnanti del consiglio di classe, sia grazie all’intervento di esperti esterni per rendere più consapevole possibile questa scelta. Ma l’intervento di Ricci ci è sembrata una possibilità in più.

Pierluigi Ricci ha scelto di introdurre l’incontro con la visione del cortometraggio “Il circo della farfalla” dopodiché ha raccolto le parole che i ragazzi ritenevano importanti e che simbolicamente creavano connessioni con il video stesso.
Le parole si distinguevano i due modi: le parole a cui dire sì nella nostra vita come fiducia, coraggio, determinazione, stima in sé stessi e le parole a cui dire no e che comunque tutti noi siamo invitati a saper gestire in quanto sono un ostacolo alle prime.

Nella seconda parte, a partire da una simpatica scenetta che ha visto sempre i ragazzi protagonisti, l’attenzione si è rivolta a un altro nodo cruciale che troviamo quando dobbiamo scegliere e cioè quanto le nostre scelte vengano influenzate dal giudizio degli altri e come per non deluderli si prendano decisioni nelle quali non ci ritroviamo e che ci provocano disagio. Il dialogo che si aperto tra i ragazzi ha spostato l’attenzione sulle dinamiche delle dipendenze: una dipendenza parte sempre dalla gratificazione, poi passa all’assuefazione, e poi all’aumento della dose fino a che arriva alla dipendenza vera e propria. Ricci a partire dalla sua esperienza educativa nei centri per adolescenti che vivono il problema delle dipendenze ha condiviso con i ragazzi della nostra scuola il suo “bagaglio” umano oltre che pedagogico rispondendo alle loro domande e riflessioni. Questa mattinata che i ragazzi hanno apprezzato ha voluto essere un altro piccolo strumento affinché i nostri alunni possano compiere scelte sagge e consapevoli.

prof. Giuseppe Surace